Punzecchiato

Come recita il titolo, son stato punzecchiato, a ragione, per stimolare la mia voglia di scrivere, sono sicuro che chi ha voglia di seguirmi in questo percorso potra’ perdonare la mia latitanza, e’ solo che non voglio scrivere di corsa e mettere dei post che non mi soddisfano. Oggi per farmi perdonare da chi si lamenta che sono un lazzarone, ho deciso di scrivere un paio di ricette: una molto semplice, e’ l’insalata di riso, visto che comincia il caldo… 🙂 La seconda e’ la ricetta di una torta che mi ha “passato” una signora originaria della Polonia che ha lavorato con me lo scorso autunno. Cominciamo con la prima, io mi permetto di consigliare una cosa, se al posto del riso lessato preparate l’insalata di riso con del riso pilaff o pilaw,avrete dei chicchi compatti croccanti e gustosi. Per chi non l’ha mai cucinato, lo spiego molto velocemente: si prende del riso preferibilmente parboiled, in ragione di 60 grammi a persona (per l’insalata altrimenti calcolate 120 g a testa).Si prende il riso, si mette in una casseruola larga e bassa, che possa andare in forno, si mette un cucchiaio d’olio a porzione, si scalda un po’ a fiamma dolce, poi si bagna con brodo bollente in quantita’ pari ad una volta e mezza il peso del riso ( es.: per mezzo chilogrammo di riso serviranno 750 g. di brodo) e si mette in forno a 200° per 17 minuti, dopo aver coperto con la carta d’alluminio all’interno della casseruola e messo il coperchio per evitare di seccare i chicchi in superficie. Se preferite potere anche mettere dello zafferano per averlo giallo una volta cotto, oppure anche un po’ di concentrato di pomodoro per tingerlo di rosso o della purea di spinaci per renderlo verde. Questo per avere una base piu’ colorata. Non voglio darvi una ricetta precisa perche’ ognuno poi la preparera’ secondo il suo personale gusto. Io personalmente faccio due versioni di questo piatto estivo, una semplice con prosciutto, formaggio, piselli lessati, olive, tonno sott’olio,cetriolini, pomodori a cubetti,rondelle di würstel e poi condisco con olio e limone. L’altra versione invece un po’ meno economica con seppie bollite tagliate a strisce, code di gamberi, cozze e vongole appena scottate, pomodori a dadolini, olive un po’ di prezzemolo tritato, anche questa la condisco poi con succo di limone e olio d’oliva come la precedente. Volete ancora una ricetta, magari un po’ originale? Ecco qui: provate con yogurt bianco e capperi, cercate di usare quelli di pantelleria piccoli sono molto piu’ belli di quelli enormi che si trovano a volte. Potrete anche mettere l’insalata di riso una volta pronta dentro a dei pomodori opportunamente scavati in questo caso eviterei pero’ di metterli anche dentro l’insalata.

La seconda ricetta e’ semplice, per chi ama fare torte non e’ assolutamente impegnativa, per i principianti invece e’ un buon inizio. La dedico al mio presidente William, amante di dolci speziati anche piu’ di me, che sono un golosone

Linzer torte

Ingredienti:

FARINA G 450
ZUCCHERO G 250
BURRO G 150
MANDORLE G 150
UOVA N 3
LIEVITO N 1 b.
VANILLINA N 1 b.
CHIODI DI GAROFANO a piacere
NOCE MOSCATA a piacere
CANNELLA a piacere
SCORZA DI LIMONE
RUM un sorso
CACAO un cucchiaio
MARMELLATA RIBES circa 120 grammi

Procedimento:
Macinare le mandorle con lo zucchero, unire il burro, le uova, gli aromi, rendere omogeneo l’impasto, poi aggiungere la farina il lievito e il cacao: impastare velocemente, poi stendere nella tortiera, velare di marmellata, coprire con una griglia di impasto, e cuocere in forno 170° per circa 45 minuti

Io adoro le torte speziate, e spero che valga anche per i miei fedeli lettori.
Buona domenica a tutti e buon lunedi’ per chi potra’ riposarsi anche il primo giorno della settimana.

A presto Cyberchef 🙂

Annunci

7 Risposte to “Punzecchiato”

  1. cyberchef Says:

    Beppe il compito l’ho fatto ora sta a te valutarlo 🙂

  2. beppe vessicchio Says:

    Spero di non averti offeso, volevo solo rinvigorire la tua vena creativa, non solo per quanto riguarda le pur graditissime ricette, ma anche per stimolare i i tuoi arguti commenti su ciò che ci circonda. Non credevo di ottenere così veloce risposta.

    p.s. non ho mai pensato che sei un lazzarone.

  3. Accidenti Cyber, non sapevo proprio che il riso non andasse bollito ma messo in forno…. Questo post capita proprio come il cacio sui maccheroni, stasera volevo fare l’ insalata di riso… proverò la tua ricetta!! Grazie

  4. cyberchef Says:

    Allora Francesco, voglio sapere com’e’ andata la prova. Rendici partecipi del tuo lavoro, so da fonte certa che sei un ottimo cuoco 🙂

  5. sei un golosone!
    lo nascondi molto bene
    ed io allora cosa sarei?

  6. cyberchef Says:

    non credo di nasconderlo cosi’ bene, se ci mettiamo di profilo il tuo e’ piu’ uniforme, vorra’ pur dire qualcosa 🙂

  7. bianchi.sergio34 Says:

    Mamma ha fatto l’insalata di riso ma fa le ricette come dice lei a me va bene tutto per
    vivere trancuillo senza problemi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: