Preludio a Solla: il SAMARATENTREFFEN 7 Gennaio 2012

Tutto e’ pronto: ci si e’ organizzati via mail!

Punto di ritrovo una operosa cittadina ormai sobborgo di Gallarate.

Si definiranno i programmi per il prossimo Elefantentreffen, il numero 56.  Io sono stato invitato, nonostante non faccia parte dei partenti,  per avere l’opportunita’ di conoscere alcuni futuri compagni di avventura di mio fratello Giorgio, capo tecnico motorista e veterano del raduno piu’ importante dell’inverno europeo. Dopo aver dato la mia disponibilita’, ero il piu’ lontano partecipante, oltre al fatto che per me avere un sabato sera libero e’ difficile.  Piu’ che volentieri, mi sono occupato della parte logistico-mangereccia.

Ho preso in prestito un paio di attrezzi da cucina seria e ieri mattina dopo aver messo in auto il sacco a pelo, le vettovaglie   e il fido  portatile (volevo mostrare un filmato ad uno dei riders presenti).

Alle 15 arrivato a destinazione e gia’ il tetto della tenda gazebo che ci avrebbe dato asilo era in cortile, aspettava solo di andare al suo posto.

Abbiamo cominciato subito a preparare l’accampamento: io, Giorgio e il suo ragazzo


la tenda,  e poi la stufa, e relativo impianto di scarico fumi, la zona ristoro, con tavolo, sedie, una comoda panchetta. Ho appeso al telaio della tenda  (sopra la stufa )un sacco di focaccia e pane per tenerli al caldo in attesa dell’arrivo dei ragazzi.

Nel frattempo mentre imbruniva, anzi era gia’ buio,  il mio nipotino piu’ atletico provava la sua nuova Evo da trial 😉

Primo test Beta Evo 125 Al buio!

io ho messo la pentola al fuoco per la polenta

.

Poco dopo e’ arrivato il grosso del gruppo pero’ invece di sentire rombo di motori a due cilindri e due ruote, e’ arrivato un solo candido mezzo pieno di motociclisti,  invece della benzina verde solo bottiglie ad alto tasso alcoolico

Tutti vestiti eleganti e senza macchie di grasso sui pantaloni 😦

Solo Giuseppe, il diavolo e’ arrivato a bordo del grosso bicilindrico a tre ruote, gia’ a due rotonde di distanza si sentivano i possenti scarichi del motore di Mandello accompagnare il suo arrivo.

Purtroppo la mia scarsa esperienza di cucina su fuoco di legna e le dimensioni della stufa hanno ritardato di un po’ la cena, si e’ rimediato dando fondo alla graditissima focaccia che l’amico Gianni ha preparato per l’occasione. Poi abbiamo affettato una fila di salametti il tutto irrorato da birra.

Alle 21 finalmente ci siamo messi a tavola dentro le mura di casa. Durante la cena abbiamo visto i dvd realizzati durante i raduni precedenti, qualcuno ricordava e qualcuno invece ammirava le peripezie di chi ha affrontato guasti meccanici, temperature e climi polari.

Dopo cena, Giuseppe voleva prendere la sua poderosa, (Moto Guzzi California) che era gia’ in loco pronta per il suo ritorno, solo che aveva lasciato le chiavi a casa….

Cosi’ tra decidere come regolarsi per metterlo in condizioni di accendere la moto, di dargli modo di riempire il serbatoio (che e’ chiuso a chiave) e’ passata un altra ora.

Verso l’una siamo tornati in tenda a consumare i digestivi, piu’ che altro grappa, e verso le 2 quando siamo rimasti solo in tre abbiamo preparato i giacigli nella zona notte della tenda, nella quale era steso un corposo strato di paglia e un telo. Certo gonfiare i materassini con il compressore in garage non e’ come farlo con la pompetta a pedale sulla neve della foresta bavarese.

Riempita a dovere la stufa con la legna: a nanna.

Devo ammettere che durante la notte ho avuto un paio di volte qualche brivido di freddo. Non sapro’ mai se per la stufa quasi spenta o se per l’eta’ che avanza e la pessima abitudine alle comodita’

Alla prossima puntata

cyberchef

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: