L’evoluzione del Trike

Oggi, ci siamo ritrovati  a riempirci la pancia. Eravamo in una splendida tenuta nella Lomellina pavese, con libagioni locali e soprattutto un maialino cucinato divinamente da Roberto che si divideva tra la cottura del porcellino e l’assistenza al figlio Gabriele che girava con la sua fiammante motoretta.

Porcellino pavese

Mi son ritrovato a cucinare un paio di chili di riso, il padrone di casa ha preparato la cipolla  (se era un mio commis gliela facevo fare piu’ fine 😉  ) la pentola e il brodo, fatto come si deve con un bel pezzo di carne e i giusti ortaggi. Messo in cantiere alle 7 del mattino. Il carnaroli pavese e’ stato insaporito da ottimo salame nella duja (strutto fuso) .

Devo ancora precisare che in attesa del pranzo ci siamo divorati due teglie di focaccia, gentilmente offerta dall’amico Gianni, e copiosi salumi , anzi alcuni salami sono stati messi da parte per l’imminente motoraduno.

Salumeria ambulante

Tornando al motivo principale dell’articolo, il mitico Trike, mezzo logistico e ludico del Samantha Group per l’Elefantentreffen , e’ stato aggiornato per migliorarne la fruibilita’. L’ultimo intervento in ordine di tempo e’ stato l’aggiunta di un cambio di provenienza automobilistica, allo scopo di munirlo di retromarcia. Ora possiede 30 marce in avanti e 6 retromarce. Si perche’ i rapporti del cambio originale del propulsore, vengono moltiplicati per i 6 rapporti (5 in avanti e 1 indietro) del cambio inserito tra le ruote e il pignone della moto.

Qui potete vedere il dettaglio della zona modificata

Dettaglio

Il capo meccanico ha dichiarato di aver realizzato il semiasse piu’ corto del mondo: 25 cm.

Qui il test pavese che pero’ ha evidenziato un piccolo problema tecnico.

Il tendicatena deve essere rifatto. Quello preparato per oggi e’ spirato dopo un paio d’ore di sollecitazioni, anche violente

Adesso dobbiamo solo digerire il pranzo

al prossimo aggiornamento

Buona notte 

cyberchef

Annunci

2 Risposte to “L’evoluzione del Trike”

  1. Il tendicatena è già stato rifatto, molto più robusto del precedente.
    Andremo a ricollaudare il tutto appena ho in mano le catene, ma sono certo che stavolta non mi frega.

    Ciao Giorgio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: